Quando i bimbi non vogliono mangiare le verdure

Quando i bimbi non vogliono mangiare le verdure

Chi è mamma come me sa benissimo di cosa sto parlando. Più o meno intorno ai due anni (almeno per quanto riguarda la mia esperienza l’età è più o meno questa) molti bambini iniziano a non volerne più sapere di mangiare qualsiasi tipologia di verdura e frutta. Bianca mi sta facendo letteralmente impazzire, anche al nido le maestre mi dicono che non ne vuole proprio sapere. Dopo un paio di giorni a base pasta, riso e carne mi sono detta “Non è possibile che una nanerottola di poco più di 24 mesi abbia la meglio su di me!” e ho iniziato a ingegnarmi per capire come fare per riuscire a darle dei pasti sani ed equilibrati senza sentirla urlare come una matta ogni volta.

La settimana scorsa, quando sono andata all’asilo a prenderla, ho fatto due chiacchiere con una mamma la quale mi ha spiegato qualche piccolo trucco per “ingannare” i pupi facendo mangiare loro la verdura, specialmente quella verde che Bianca non vuole vedere nemmeno da lontano. Mi parlava di polpette utilizzando pollo, ortaggi arancioni (carote e zucca), bianchi-gialli (cipolle e patate) e le zucchine sbucciate, in modo da non far apparire il colore tanto odiato dalla mia bellissima peste.

Ieri sera ho quindi deciso di provarci, con qualche aggiustamento qua e là, e il risultato è stato stupefacente. Bianca si è pappata ben 4 polpette una dietro l’altra e considerando che non erano di piccole dimensioni sono rimasta piacevolmente soddisfatta.

Ecco quindi la mia ricetta delle “polpette con verdure nascoste”:

-pollo filetti (mezza confezione)

– una zucchina sbucciata

-due carote piccole (o una grande)

-una patata di media grandezza

-zucca

-pecorino grattuggiato (una manciata)

-un uovo

-pangrattato (quanto basta)

-prezzemolo tritato fine con mezzo spicchio d’aglio (solo se vi piace quest’ultimo, potete anche farne a meno)

Procedimento:

Far cuocere il pollo con la vedura in acqua salata come se si stesse facendo il brodo per circa un’oretta a fuoco basso. Una volta cotti gli ingredienti tirarli fuori dall’acqua e frullarli tutti insieme. Il brodo che si è formato tenetelo per fare una minestra o un risotto perchè è veramente buonissimo! Unire al composto la manciata di pecorino, l’uovo, il prezzemolo tritato con l’aglio e, se l’impasto è ancora poco compatto, il pangrattato finchè non diviene abbastanza denso. Creare delle palline di dimensione a piacere (a me non piacciono enormi ma nemmeno troppo piccole ad esempio) e ricoprirle una a una con una spruzzata di pangrattato. Mettere le polpette in una padella già calda con un goccio di olio di oliva (dato che la ricetta è per bambini vi consiglio di usarne proprio un filo). Cuocere finchè non diventano belle dorate con tanto di crosticina esterna.

Questa ricetta è veramente facile e anche chi non è molto brava ai fornelli riuscirà di sicuro a prepararla. E i nostri bimbi senza nemmeno accorgersene mangeranno una pietanza sana e nutriente!

Facebook Comments

Mamma, moglie e blogger. Mi piace viaggiare e al tempo stesso restare in casa davanti al mio laptop con una grande tazza di caffè bollente vicino. Amo tutto ciò che è rosa e sono estremamente convinta che spesso un po' di frivolezza sia necessaria per alleggerire le preoccupazioni della vita.

There are 11 comments for this article
  1. Lucia Demetrio at 21:02

    Le devo provare anch’io per mia figlia, che non ama la verdura in questo modo sono sicura che invece cambierà idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *